THIS NIGHT I’LL POSSESS YOUR CORPSE (SubITA)

Titolo originale: Esta Noite Encarnarei no Teu Cadáver
Paese di produzione: Brasile
Anno: 1967
Durata: 108 min.
Genere: Horror
Regia: José Mojica Marins

Zé do Caixão (José Mojica Marins), dopo i fatti di A mezzanotte possiederò la tua anima (1964), è ancora alla ricerca della donna ideale con cui mettere al il proprio erede. Si affida perciò al deforme Bruno (Jose Lobo) per rapire alcune fanciulle da testare: la vincitrice sarà colei che dimostrerà di non avere alcun sentimento religioso e di pietas umana.

Il personaggio di Coffin Joe creato dal regista underground brasiliano José Mojica Marins è stato a lungo relegato ai margini della cinematografia mondiale, vuoi per le tematiche esplicitamente nietzschiane proclamate dal malvagio becchino Ze do Caixo, vuoi per la generosa esposizione di sangue, sesso e violenza con cui venivano condite le numerose pellicole dedicate a questo negromante satanico, privo di religiosa, unicamente dedito alla ricerca dell’immortalità attraverso il sangue e la realizzazione del suo malvagio sogno di avere un figlio perfetto da una donna perfetta, a costo di numerose vite umane.

Tematiche deliranti ripetute fino all’ tra una risata satanica e l’altra, Coffin Joe si presenta alla superstiziosissima gente del paese dove svolge i suoi macabri affari con mantello e cilindro, barba nera e sopracciglia lupine, uno sguardo che spesso rasenta il demenziale quasi quanto le lunghissime unghie finte che ostenta al suo passaggio, annunciato da una fuga di massa del popolo terrorizzato. Questo Esta Noite è il seguito del suo maggior successo À Meia-Noite Levarei Sua Alma e parte subito con titoli di testa deliranti e frenetici al punto da ricordare quasi Tetsuo, il capolavoro di Shinya Tsukamoto. Zè, aiutato dal deforme assistente Bruno (Jose Lobo) salva un ragazzino da morte sicura per poi rapire sei donne e torturarle con serpenti e tarantole per cercare la donna perfetta che gli darà l’immortalità attraverso il figlio perfetto. Zè la troverà grazie a Laura (Tina Wohlers) del colonnello, ma una maledizione lanciata da una delle sue vittime gli impedirà di realizzare il suo folle progetto.

Guarda anche  LES GARCONS SAUVAGES [SubITA]

Nonostante la dei mezzi José Mojica Marins è un regista eccentrico e visionario, con un grande gusto per la che, grazie ad un ottimo bianco e svolge la sua funzione in modo a dir poco eccezionale, rasentando lo straordinario nella parte in cui Zè sogna a colori un delirante inferno dove diavoli in tanga inforcano parti di uomini e donne sanguinanti appese al soffitto. Nel finale poi si assiste ad un vero e proprio bagno di sangue con Zè che massacra alcuni suoi aggressori a colpi di accetta nel cranio e con rasoi attaccati alle scarpe (Non vi ricorda un certo Ichi the Killer?) Riguardo ai contenuti, poi, quello che colpisce, è il costante accanimento nei confronti della religione, accanimento che raggiunge lo zenith nel finale quando il da una croce al becchino per impedirgli di linciato dai popolani incavolati. Zè dapprima la rifiuta ma quando finisce nelle sabbie mobili e gli scheletri dei suoi omicidi risalgono dalla palude capisce che Dio esiste anche se troppo tardi. Se cercate il più assoluto ma cercate anche la qualità cinematografica di un grande regista sommerso, posso garantirvi che troverete tutto ciò in uno dei capitoli malati della folta filmografia di Coffin Joe, icona dell’horror da scoprire…con una risata!

Guarda anche  THE MIDDLE MYSTERY OF KRISTO NEGRO 🇵🇭

odoramaexploitationmovie.blogspot.com

By Anam

I'm A Fucking Dreamer man !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

AGRAfilm è ONLINE AGRAfilm è OFFLINE