SPIRITS’ HOMECOMING (SubITA)

Titolo originale: Gwihyang
Nazionalità: Corea del Sud
Anno: 2016
Genere: Drammatico
Durata: 127 min.
Regia:

Jungmin, Younghee a altre ragazze in giovane età vengono rapite e portate in un “centro di conforto”, dove vengono ripetutamente abusate dai soldati giapponesi. Oggi Younghee è un’anziana signora e conosce una giovane sciamana entrata in con le anime delle ragazze in straniera.

Dopo aver visto il dipinto Burning Virgins di Kang Il Chul, una sopravvissuta allo schiavismo sessuale perpetrato dall’ giapponese durante la Seconda Mondiale, il regista Jo Jung Rae (Duresori: The Voice of East) ha deciso di raccontare al quest’episodio tragico della Coreana e consolare le anime delle vittime girando questo film. Dal momento che il tema delle “ di conforto” continua ad essere spinoso e delicato perfino oggi sia in Giappone che in Corea, Jo ha penato non poco nel raccogliere i fondi per la produzione del film, che è riuscito ad ottenere dopo 14 lunghi anni di donazioni individuali ad opera di 75,270 persone. Il film, anche se non qualitativamente eccelso, ha il merito di riportare alla ribalta il tema delle “donne di conforto”, che rischia di essere dimenticato con la delle sopravvissute.

Guarda anche  TEKKONKINKREET [SubITA]

Recensione: asianworld.it

By Anam

I'm A Fucking Dreamer man !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

AGRAfilm è ONLINE AGRAfilm è OFFLINE